ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Spagna, Zapatero cerca un accordo con i popolari per isolare l'Eta

Lettura in corso:

Spagna, Zapatero cerca un accordo con i popolari per isolare l'Eta

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier spagnolo Zapatero e il capo dell’opposizione, Mariano Rajoy, hanno tentato oggi di trovare un difficile compromesso sulla strategia contro il terrorismo basco dell’Eta. L’ultimo faccia a faccia tra i due leader risaliva al 22 dicembre scorso, prima, dunque, dell’attentato all’aereoporto Barajas di Madrid.

L’obiettivo del governo socialista è di raccogliere consenso sia tra i popolari di Rajoy che tra i moderati del Partito nazionalista basco, nella speranza di isolare i terroristi. La sensazione che all’interno dell’Eta si sia creata una frattura viene accentuata dall’appello lanciato dal leader di Batasuna, braccio politico degli indipendentisti baschi. Arnaldo Otegi ha chiesto all’organizzazione terroristica di mantenere la tregua permanente annunciata il 22 marzo, e al governo di garantire le condizioni per un dialogo. Continuano intanto, nel parcheggio del terminal 4 di Barajas, le ricerche della polizia per tentare di recuperare le targhe delle macchine coinvolte nell’esplosione.

All’interno dell’aereoporto, a mezzogionro in punto, sono stati osservati cinque minuti di silenzio in memoria delle vittime dell’attentato: i cittadini ecuadoriani Carlos Alonso Palate e Diego Armando Estacio. Entrambi sono stati ricordati nell’omelia dell’arcivescovo di Madrid, nel corso di una messa celebrata nella parrocchia di san Pietro Apostolo.