ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Salone dell'auto di Detroit, in scena il declino Usa

Lettura in corso:

Salone dell'auto di Detroit, in scena il declino Usa

Dimensioni di testo Aa Aa

Il salone del centenario costretto a celebrare il declino dell’industria americana. L’appuntamento di Detroit, capitale mondiale dell’auto, registra ogni anno il calo delle marche statunitensi a vantaggio di quelle asiatiche, ma stavolta è vera crisi per i colossi a stelle e strisce, la cui quota di mercato è scesa di quasi 3 punti rispetto all’anno scorso. Anche le case europee festeggiano. Tom Purves è il capo della Bmw in America. “E’ stato un anno record che segue altri anni record. E’ andata particolarmente bene per noi. C‘è molto interesse per le auto di lusso qui negli Stati Uniti. Siamo i leader del mercato con un margine del 3 per cento”.

Sul salone di Detroit aleggia anche lo spettro del sorpasso: quello della giapponese Toyota ai danni della General Motors, che detiene il primato mondiale da 80 anni. Toyota prevede di produrre 9,3 milioni nel 2007, GM difficilmente supererà la soglia dei 9,1 milioni. E c‘è chi scommette su un’alleanza tra la stessa Toyota e la Ford nel settore delle auto a propulsione ibrida.