ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

15 anni a Motassadeq

Lettura in corso:

15 anni a Motassadeq

Dimensioni di testo Aa Aa

Quindici anni di reclusione. E’ questa la sentenza definitiva per Mounir el Motassadeq. Il cittadino marocchino trentaduenne era imputato ad Amburgo, in Germania, per complicità negli attentati alle torri gemelle di New York. Nel novembre scorso la corte d’appello federale di Karlsruhe lo aveva giudicato corresponsabile della morte dei 246 passeggeri e membri degli equipaggi dei 4 aerei dirottati l’11 settembre del 2001, condannadolo a 7 anni di carcere. Quella sentenza ribaltava un precedente verdetto, che lo aveva visto condannare per associazione di stampo terroristico, prosciogliendolo però dall’accusa di aver collaborato all’organizzazione degli attentati. Motassadeq si era sempre dichiarato innocente, sostenendo di non sapere nulla delle intenzioni di Mohammed Atta e del suo gruppo di cui comunque Motassadeq faceva parte.