ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Stanislav Wielgus rinuncia all'incarico di arcivescovo di Varsavia

Lettura in corso:

Stanislav Wielgus rinuncia all'incarico di arcivescovo di Varsavia

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ stato lui stesso a darne l’annuncio, questa mattina, nella cattedrale di Varsavia: monsignor Stanislav Wielgus ha rinunciato all’incarico di nuovo arcivescovo della capitale polacca. Una decisione che mette fine all’imbarazzo creato dall’ammissione del prelato sul suo passato di informatore dei servizi sovietici.

Le dimissioni sono state accolte dalla Santa Sede, che ne ha informato lo stato polacco. La comunicazione ai fedeli è avvenuta nel corso della messa di ringraziamento per il cardinale Josef Glemp, predecessore di Wielgus, che continuerà ad amministrare la diocesi di Varsavia fino a quando il Vaticano non prenderà nuovi provvedimenti.

Nella sua omelia, Glemp ha espresso solidarietà a Wielgus. “Le difficili prove che un uomo sostiene nel corso della sua esistenza – ha detto – sono le fondamenta del suo carattere: ci permettono di capire meglio il servizio che rendiamo a Dio e al tempo stesso di scavare a fondo in noi stessi”.

Il caso Wielgus rischia di avere ripercussioni negative sulla popolarità di Benedetto XVI tra i fedeli polacchi, orfani di Woytila. E’ stato proprio il nuovo pontefice, un mese fa, a nominare il prelato all’alto incarico, prima che venisse alla luce la verità sul suo passato.