ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Scontri a San Sebastian tra polizia e separatisti baschi

Lettura in corso:

Scontri a San Sebastian tra polizia e separatisti baschi

Dimensioni di testo Aa Aa

Tensione e scontri nel Paese Basco spagnolo dove una manifestazione vietata dalla magistratura è stata repressa dalla polizia. A San Sebastian un centinaio di militanti di Askatusana, un’organizzazione illegale di sostegno ai detenuti dell’Eta, nonostante il divieto sono scesi in piazza per chiedere un’amnistia per i prigionieri.

Gli scontri sono cominicati nei pressi dello stadio Anoeta verso le 17 e sono poi proseguiti nel centro della città della costa basca. Cassonetti dell’immondizia sono stati dati alle fiamme e tre manifestanti sono stati arrestati per aver aggredito gli agenti. La manifestazione è stata organizzata a una settimana dall’attentato compiuto dall’Eta all’aeroporto di Madrid che ha ucciso due persone.

L’autobomba ha messo la parola fine al processo di pace avviato a marzo dal governo. È quanto ha riconosciuto apertamente ieri il premier spagnolo Zapatero a margine di una cerimonia ufficiale in onore delle forze armate. Un evento che si è svolto alla presenza del re Juan Carlos e dei rappresentanti del governo. Sempre ieri i vigili del fuoco hanno recuperato il corpo della seconda vittima dell’attentato. Le spoglie mortali dell’ecuadoriano Diego Armando Estacio sono state rimpatriate a bordo di un aereo militare nella sua città d’origine di Guayaquil.