ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Guerra dei mandarini tra Russia e Georgia. Bloccato per protesta un valico di frontiera tra i due paesi

Lettura in corso:

Guerra dei mandarini tra Russia e Georgia. Bloccato per protesta un valico di frontiera tra i due paesi

Dimensioni di testo Aa Aa

Scoppia la guerra dei mandarini, tra la repubblica caucasica della Georgia e la Russia. Chiedendo a Mosca la revoca dell’embargo sugli agrumi georgiani qualche centinaio di autotrasportatori blocca da venti giorni il valico di frontiera di Nijni Zaramag.

Incolonnati tra la neve, gli automezzi hanno di fatto paralizzato l’autostrada che colleva Vladikavkaz, in Russia, a Tblisi e Erevan. Solo i varchi dall’Abkhazia, regione separatista georgiana che però gode del sostegno russo, sono ancora aperti.

Un fatto, questo, che fa infuriare i trasportatori, che parlano di brutale ritorsione politica da parte della Russia per il voltafaccia pro-occidentale del governo di Mikhail Saakasvili. Gli autisti, che dichiarano di aver finora perso il 70 per cento del carico, si dicono pronti a resistere fino a quando l’embargo non verrà revocato.