ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

La Bulgaria vuole il doppio dei fondi per chiudere i reattori della centrale nucleare di Kozlodoui

Lettura in corso:

La Bulgaria vuole il doppio dei fondi per chiudere i reattori della centrale nucleare di Kozlodoui

Dimensioni di testo Aa Aa

Appena entrata nell’Unione la Bulgaria bussa alla casse dell’Europa. Il governo di Sofia vuole chiedere alla Commissione di raddopiare gli indennizzi promessi per chiudere due reattori della centrale nucleare di Kozlodoui.

Bruxelles ha già offerto 500 milioni di euro per fermare quattro reattori considerati obsoleti e pericolosi. Era una delle condizioni per l’adesione all’Unione Europea. Solo due reattori su sei possono restare aperti ma non sono sufficienti per continuare ad esportare energia verso i Balcani, dicono le autorità bulgare.

Per questo Sofia vuole un miliardo di euro o chiede di far ripartire gli ultimi due reattori, spenti il 31 dicembre.