ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Pena di morte. Ban Ki Moon cambia versione

Lettura in corso:

Pena di morte. Ban Ki Moon cambia versione

Dimensioni di testo Aa Aa

Ban Ki Moon corregge il tiro. Il nuovo segretario generale dell’ONU si pronuncia ora contro la pena di morte, in linea con la posizione tradizionale del Palazzo di vetro, anche se avvisa che il cammino per l’abolizione è lungo. Eppure martedì aveva detto: “Sulla questione della pena capitale la decisione spetta singolarmente a ogni stato che fa parte dell’ONU”. Una reazione all’esecuzione di Saddam Hussein che era sembrata ambuigua.

In Iraq la pena capitale è stata reintrodotta nel 2004, con la condanna dell’ONU. Anche questo mercoledì l’Alto commissario per i diritti umani Louise Arbour ha chiesto a Baghdad di sospendere l’impiccagione dei due coimputati dell’ex raïs. L’Italia, dal primo gennaio membro non permanente del Consiglio di sicurezza, lavora per l’abolizione della pena capitale in tutto il mondo.

Il premier Romano Prodi si è impegnato in prima persona in favore di una moratoria generale: “La pena di morte va tolta per tutti e da tutti i paesi. La politica italiana agirà in questo senso” Roma ha ricevuto il sostegno anche della Francia, che ha sottolineato l’importanza di una posizione comune europea contro la pena capitale.