ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Ocse a Eurolandia: avanti con le riforme

Lettura in corso:

L'Ocse a Eurolandia: avanti con le riforme

Dimensioni di testo Aa Aa

La ripresa dell’economia è una realtà, ma i paesi della zona euro devono proseguire sulla via delle riforme. E ‘il giuidizio dell’Ocse nel suo rapprto sull’economia mondiale.

A parere degli economisti dell’organizzazione internazionale la ripresa è fragile nei tredici paesi di Eurolandia, a causa dei problemi strutturali che hanno la tendenza a frenare la crescita. L’obiettivo resta quello dei tagli alla spesa, non all’aumento delle tasse.

Un tasso di crescita che per la zona euro é del 2,6% per il 2006, un dato destinato a scendere nelle previsioni per il 2007. Un tasso di sviluppo in calo negli Stati Uniti e soprattutto in Giappone dove le stima di crescita del prodotto interno lordo é limitato al 2%.

Tra i motivi che frenano lo sviluppo, ci sono le spese sanitarie, principalmente a causa dell’invecchiamento della popolazione, ma anche dall’aumento delle prestazioni dei servizi sanitari nazionali.