ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Inchiesta sul video pirata della morte di Saddam Hussein

Lettura in corso:

Inchiesta sul video pirata della morte di Saddam Hussein

Dimensioni di testo Aa Aa

L’impiccagione di Saddam Hussein e il suo video pirata continuano a destare polemiche, e violente reazioni. Il governo di Baghdad ha aperto un’inchiesta per trovare l’autore dell’immagini riprese con il cellulare, in cui si possono ascoltare anche i pesanti insulti diretti all’ex rais prima dell’esecuzione.

Nel quadro delle indagini, una guardia sarebbe stata già arrestata secondo alcune fonti, ma non ci sono conferme ufficiali.

Domani dovrebbero essere giustiziati anche il fratellastro di Saddam Hussein, Barzan Al Tikriti, e l’ex presidente del tribunale rivoluzionario Awad al Bandar. Entrambi sono stati condannati a morte come l’ex presidente per la strage di sciiti a Dujail negli anni ’80.

Centiania di iracheni hanno manifestato la loro rabbia per l’esecuzione di Saddam Hussein, nel suo villaggio natale, Ouja, dove è stato seppellito, poco lontano da Tikrit.

Per loro, il leader è un “martire”, da vendicare. E la data della sua esecuzione, nel primo giorno della festa sacra dell’Aid, un ennesimo affronto.

Di fronte a tali manifestazioni, le forze statunitensi hanno dichiarato di non aver avuto alcun ruolo nell’impiccagione.

E che, se avessero dovuto farlo, si sarebbero comportati diversamente.