ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Germania: più soldi ai futuri genitori, per frenare il calo della natalità

Lettura in corso:

Germania: più soldi ai futuri genitori, per frenare il calo della natalità

Dimensioni di testo Aa Aa

In Germania, le donne prossime al parto hanno fatto di tutto in questi giorni per ritardare il lieto evento. Alla mezzanotte del primo gennaio è infatti entrata in vigore una nuova legge che aumenta l’assegno mensile per il congedo di maternità, portandolo a 2/3 dell’ultimo stipendio netto, fino a un massimo di 1800 euro al mese per 14 mesi. Bjanka Brajovic, neo mamma di Francoforte, però, non è certa di guadagnarci: “Sono fra le beneficiarie, mio figlio è nato il primo gennaio. Ma penso che le nuove regole siano fatte per chi guadagna molto più di me”.

Questo è infatti il punto che ha suscitato parecchie critiche. I favoriti sono i genitori che hanno gli stipendi più alti. C‘è chi dice che il governo voglia incitare solo i ricchi a fare i figli. Fra gli addetti ai lavori prevale comunque un giudizio positivo: “Queste norme sono una bella novità. Naturalmente speriamo che facciano nascere più bambini, che facciano decidere le coppie ad avere un altro figlio. Anche se l’aiuto finanziario previsto puo’ variare molto”.

L’obiettivo riconosciuto dalle autorità è quello di frenare il calo della natalità che nel prossimo futuro potrebbe assumere proporzioni drammatiche. Secondo un recente studio, all’orizzonte del 2050, la popolazione tedesca potrebbe scendere dagli attuali 82 milioni di abitanti a 69 milioni.