ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Francia, diventa un fenomeno nazionale la protesta dei "senza tetto"

Lettura in corso:

Francia, diventa un fenomeno nazionale la protesta dei "senza tetto"

Dimensioni di testo Aa Aa

Sta prendendo piede in tutta la Francia la protesta dei “senza tetto” partita da Parigi il 16 dicembre scorso: le 200 tende piantate lungo il canale St. Martin per sensibilizzare la politica francese ai problemi di chi non ha casa, hanno fatto scuola. Analoghe iniziative stanno sorgendo nelle principali città del Paese.

Tutto è nato dall’idea di tre fratelli, fondatori dell’associazione “Figli di don Chisciotte”, che inizialmente volevano solo girare un film sulle condizioni dei “senza tetto”. Ora il fenomeno è cresciuto e tendopoli sono sorte sulla spiaggia della Promenade des Anglais, a Nizza e sulla place Bellecour a Lione. Quello dei senza tetto è diventato un tema politico, che ha spinto il presidente Jacques Chirac a prendere posizione. “Dobbiamo adottare importanti riforme – ha detto domenica scorsa – per realizzare un vero e proprio diritto alla casa, cioè fare di questo diritto una realtà. Chiedo al governo di lavorare su questo argomento nelle prossime settimane”.

La protesta dei “senza fissa dimora”, che secondo Emmaus sono un milione in Francia, si manifesta anche con iniziative di altro tipo: come l’occupazione, a Parigi, di un immobile di mille metri quadri di proprietà di una banca. Alcune associazioni vi hanno alloggiato un’ottantina di persone e intendono aprirlo al pubblico, provocatoriamente, come “ministero della crisi degli alloggi”.