ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Euro arriva in Slovenia

Lettura in corso:

L'Euro arriva in Slovenia

Dimensioni di testo Aa Aa

Pochi minuti dopo la mezzanotte di ieri, gli sloveni hanno potuto già spendere i loro primi Euro. Il primo tra i nuovi paesi membri dell’Unione ad entrare in Eurolandia, ha vissuto una transizione senza problami dal Tallero alla moneta unica. “L’euro in Slovenia – dice un abitante di Lubiana – è proprio una cosa positiva, è bello avere una valuta comune, una valuta forte, ho appena pagato il mio primo caffé, con i Talleri, certo, ma il resto me l’hanno dato in Euro”.

La Slovenia è tra i primi della classe in Europa in materia di controllo dell’inflazione e crescita economica. Il commissario agli affari economici e monetari Joaquin Almunia ha fatto le sue congratulazioni agli sloveni, ma li ha anche invitati a vigilare su possibili rincari ingiustificati.

“Io uso l’eurocalcolatore tascabile, e per ora non ci sono problemi” dice una cameriera di Lubiana, alle prese con una conversione non proprio semplice: un Euro vale poco più di 239 Talleri. “Questa è la mia pensione del nuovo anno. Da oggi ogni giorno avremo nel portafogli più Euro e meno Talleri”.

Per permettere ai cittadini di abituarsi, ci saranno infatti quindici giorni di transizione prima di abbandonare definitivamente la vecchia moneta. Il ministro delle finanze sloveno Andrej Bajuk, qui mentre ritira i suoi primi euro, si è detto soddisfatto per il successo politico del suo paese. E la Slovenia si prepara ora per il suo primo semestre alla presidenza dell’Unione, tra un anno esatto.