ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Attentato a Madrid: Zapatero sospende il dialogo con l'Eta

Lettura in corso:

Attentato a Madrid: Zapatero sospende il dialogo con l'Eta

Dimensioni di testo Aa Aa

“Il dialogo con l’Eta è sospeso”. Lo ha detto il premier spagnolo Zapatero poche ore dopo l’attentato all’aeroporto di Madrid attribuito all’organizzazione separatista basca. Alle nove di mattina un’autobomba di grande potenza è esplosa in un parcheggio dallo scalo della capitale facendo una ventina di feriti. Due persone risultano disperse. Il capo del governo rientrato a Madrid dal sud della Spagna dove si trovava in vacanza ha parlato di grave errore da parte dell’Eta.

“Il governo considerato che questo attentato è incompatibile con il cessate il fuoco proclamato dall’Eta nove mesi fa. Conseguenza di ciò, perché tutte le condizioni non sono state rispettate, ho chiesto la sospensione di tutte le iniziative per portare avanti dialogo”. Una delle condizioni poste dal governo spagnolo per l’avvio delle trattative era l’abbandono “inequivoco” della violenza da parte dell’Eta.

Per Arnaldo Otegi, leader del braccio politico di Eta, “il processo di pace non è rotto”, perché rispetto alla proclamazione della tregua non è stato fatto nessun passo indietro. Otegi ha imputato al governo la “responsabilità” della crisi del processo cui oggi “si aggiunge” l’attentato.