ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Villepin si dice soddisfatto dopo la deposizione sul caso Clearstream

Lettura in corso:

Villepin si dice soddisfatto dopo la deposizione sul caso Clearstream

Dimensioni di testo Aa Aa

Provato da un interrogatorio durato ben diciassette ore, il primo ministro francese Dominique de Villepin si è detto soddisfatto di aver raccontato la sua verità ai giudici che indagano sul caso Clearstream. Il premier era stato convocato ieri mattina al tribunale di Parigi come persona informata sui fatti. Ne è uscito alle tre di notte, confidando ai reporter che in questa vicenda si è spesso sentito una vittima. L’inchiesta ruota intorno agli estratti conto della società finanziaria lussemburghese Clearstream. Documenti falsi, emersi nel 2004 per diffamare Nicolas Sarkozy, attuale ministro dell’interno e candidato dell’UMP alle presidenziali.

A far sospettare che Villepin fosse a conoscenza di questo complotto, è stato l’ex capo dei servizi segreti, Philippe Rondot, in un’audizione tenuta il marzo scorso. Davanti ai magistrati è comparsa anche la titolare della difesa, Michelle Alliot Marie. Lo scandalo Clearstream ha avvelenato i rapporti all’interno del partito di centro destra, tra la corrente del presidente Chirac e quella del minsitro Sarkozy.