ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il capo del governo interrogato per 17 ore dai giudici

Lettura in corso:

Il capo del governo interrogato per 17 ore dai giudici

Dimensioni di testo Aa Aa

Interrogatorio fiume, in Francia, per il primo ministro. Dominique de Villepin è stato sentito dai giudici per ben 17 ore sul caso Clearstream. In cinquant’anni è solo la seconda volta che un capo del governo francese compare di fronte ai giudici. L’audizione, in qualità di semplice testimone, era stata comunque autorizzata dall’esecutivo.

Interesse di Villepin è allontanare i sospetti di aver ordito, o comunque essere stato a conoscenza, di un complotto per diffamare il suo rivale Nicolas Sarkozy. Nel 2004 spuntarono alcuni estratti conto della società finanziaria Clearstream, che – se non si fossero poi rivelati falsi – avrebbero dimostrato che il collega di partito aveva intascato tangenti nella vendita di alcune navi da guerra. I magistrati si sono chiesti perché Villepin, allora ministro degli esteri, interessò del caso i servizi segreti. Lo scandalo Clearstrem ha avvelenato i rapporti all’interno del partito di centro-destra Ump.