ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Le sanzioni contro l'Iran al voto venerdì

Lettura in corso:

Le sanzioni contro l'Iran al voto venerdì

Dimensioni di testo Aa Aa

Le potenze occidentali hanno presentato una proposta di risoluzione per sanzionare l’Iran. Il documento potrebbe essere approvato domani dal Consiglio di sicurezza dell’Onu. L’ultima bozza prevede l’embargo per tutti i materiali e le tecnologie collegate all’arricchimento di uranio e alle applicazioni ad acqua pesante. Queste sanzioni mirerebbero a colpire le attività negli impianti nucleari di Natanz e Arak.

Cedendo alle pressioni della Russia, sono state invece eliminate le restrizioni di viaggio ritenute controproducenti dal ministro degli esteri di Mosca Sergei Lavrov. “Le limitazioni nei confronti dei viaggi all’estero di alcuni dirigenti iraniani aggiungerebbero un elemento punitivo e abbiamo detto sin dall’inizio che non si sarebbe fatto”, aveva detto ieri Lavrov.

Altro occhiolino a Mosca, la proposta di risoluzione esclude dall’embargo i reattori ad acqua leggera, come quello da 600 milioni di euro che la Russia sta costruendo a Bushehr. Il documento al vaglio dell’Onu esclude in ogni caso il ricorso ad azioni militari.