ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Bush valuta anche l'aumento dei soldati in Iraq

Lettura in corso:

Bush valuta anche l'aumento dei soldati in Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

La Casa Bianca sta valutando anche la possibilità di aumentare il numero di soldati in Iraq. Ieri, due giorni dopo la sua investitura, il nuovo ministro della difesa Robert Gates si è recato per la prima volta nel Paese per rendersi conto di persona della situazione.

Dal presidente George Bush si attende l’annuncio di una nuova strategia. Ma se sposerà le tesi di chi domanda un ritiro dei militari o quelle di chi chiede un rafforzamento degli effettivi in Iraq, non è ancora chiaro. “Stiamo valutando tutte le opzioni e una di queste è ovviamente aumentare le truppe – ha detto Bush -. Ma perché ci sia un aumento deve esserci una specifica missione che lo richieda e questo è esattamente ciò che i nostri comandanti e gli esperti hanno detto. E io mi trovo d’accordo”.

Bush è invece rimasto finora sordo ai suggerimenti della commissione Baker che gli consigliava di aprire un dialogo con Siria e Iran. A Damasco è andato l’ex candidato democratico alla Casa Bianca, John Kerry, che si è intrattenuto con il ministro degli esteri e con il presidente della Siria.