ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Tregua a Gaza, la seconda in due giorni


mondo

Tregua a Gaza, la seconda in due giorni

Una nuova tregua a Gaza, la seconda in appena quarantottore. E se la prima è durata una giornata, questa è stata violata, subito dopo l’entrata in vigore, da alcune sparatorie tra i militanti di Fatah e Hamas. Tuttavia le due fazioni palestinesi si sono impegnate a rispettare il cessate il fuoco. Le forze fedeli al presidente Abbas si sono ritirate dalle postazioni che avevano occupato nella città negli ultimi giorni. E c‘è stato un nuovo scambio di prigionieri.

Le vittime degli scontri, da sabato, sono una decina. Sei solo ieri. Ma in serata, il presidente e leader del Fatah si è mostrato fiducioso. “Ci sarà un cessate il fuoco totale a Gaza – ha detto Mahmoud Abbas – per porre fine a tutte le attività militari. Tutte le sparatorie cesseranno, come i dispiegamenti incontrollati di uomini armati nella città”.

Anche il premier Ismail Haniyeh, leader di Hamas, ha lanciato un appello alla riconciliazione e a rispettare la tregua. Anche i suoi uomini si sono ritirati. Tuttavia Haniyeh ha ribadito che non accetterà le elezioni anticipate annunciate dal presidente.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Messaggio del numero due di al-Qaida. "Solo la Jihad libererà la Palestina", e critica Hamas