ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Vertice Russia-Siria: si parla di Libano e di armi

Lettura in corso:

Vertice Russia-Siria: si parla di Libano e di armi

Dimensioni di testo Aa Aa

Incontro al vertice tra un protagonista della politica mediorientale, il capo dello Stato siriano Bashar al Assad, e un presidente che vuol giocare un ruolo di mediatore: Vladimir Putin.
La visita di Assad a Mosca segue di 4 giorni quella del premier libanese Fuad Siniora, che ha affermato di aver ricevuto sostegno dal presidente russo nel suo braccio di ferro con i filosiriani di Hezbollah.
E’ interesse del leader di Damasco rinforzare il legame politico e diplomatico con Mosca, ma non solo: secondo notizie non ufficiali, la Siria vorrebbe concludere un contratto per l’acquisto di sistemi missilistici anticarro, aerei da caccia e un sommergibile.
Mentre a Beirut l’opposizione all’esecutivo Siniora continua nel suo assedio al palazzo del governo, l’iniziativa del presidente siriano a Mosca punta, probabilmente, a ottenere l’assicurazione che la Russia si opporrà alla creazione di un tribunale internazionael sull’assassinio dell’ex premier libanese Rafik Hariri, del quale Damasco è sospettata.
Assad si è comunque detto disponibile a parlare con gli Stati Uniti, senza però sottostare alle loro condizioni.