ULTIM'ORA

Lettura in corso:

Medio Oriente, palestinesi verso la guerra civile. Attaccata la sede dell'intelligence, morti a Gaza


mondo

Medio Oriente, palestinesi verso la guerra civile. Attaccata la sede dell'intelligence, morti a Gaza

E’ scontro aperto nella Striscia di Gaza tra Hamas e al-Fatah. In mattinata un fitto scambio di tiri è avvenuto attorno all’edificio dell’intelligence palestinese, attaccato anche con l’uso di colpi di mortaio. Bilancio finale: almeno tre morti e decine di feriti, tra cui anche dei bambini, ed un ufficiale dei servizi segreti sequestrato dalla sua abitazione. In un altro episodio, nel nord della Striscia, il governatore locale è uscito indenne da un attentato probabilmente condotto da uomini di Hamas.

Nonostante la proclamazione di una tregua, domenica, la violenza dilaga nei Territori palestinesi, e si teme l’innesco di un conflitto civile. Anche in nottata la Striscia di Gaza era stata teatro del confronto armato tra la Guardia presidenziale, fedele al Fatah del presidente Abbas, e la polizia, che risponde al governo guidato dal leader di Hamas Ismail Haniyeh.

Quest’ultimo ha annunciato per il pomeriggio un intervento alla tv, nel quale spiegherà perché l’intenzione del presidente Abbas di indire nuove elezioni anticipate equivalga, secondo Hamas, ad un colpo di stato. Sempre per il pomeriggio Hamas ha convocato una manifestazione di massa, al termine della preghiera, sotto la residenza del capo dell’Anp, il presidente Mahmoud Abbas.

In questo clima le autorità israeliane hanno deciso di non intervenire. “Quello che sucede tra loro non ci riguarda” ha commentato il vicepremier israliano Peres.

Storie correlate:

Ogni storia può essere raccontata in molti modi: osserva le diverse prospettive dei giornalisti di Euronews nelle altre lingue.

Prossimo Articolo

mondo

Settanta anni di cartoons. E' morto a Joseph Barbera, con William Hanna padre di Tom & Jerry