ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Riaperti negoziati a sei sul nucleare nordcoreano

Lettura in corso:

Riaperti negoziati a sei sul nucleare nordcoreano

Dimensioni di testo Aa Aa

Seppure con poche speranze di riuscita, si riaprono oggi a Pechino i negoziati a sei sul programma nucleare militare della Corea del Nord. Stati Uniti, Cina, Giappone, Russia e le due Coree, riprendono i colloqui, dopo oltre un anno. Ferma la posizione di Washington. “Pyongyang – dice il vice segretario di stato Christopher Hill – dovrebbe capire che stiamo arrivando ad un bivio: si può andare avanti sulla via della diplomazia oppure prendere una strada molto più difficile, che preveda sanzioni”.

Altrettanto determinata la Corea del Nord. Sono gli Stati Uniti, secondo il negoziatore Kim Kye Gwan, a dover cambiare la loro politica. “Fino a quando ne avremo bisogno come deterrente, non abbiamo motivo di abbandonare il programma nucleare. Possiamo discutere certo sulla base dell’accordo del 19 settembre. Per parlarne, però le sanzioni statunitensi contro di noi devono essere revocate: è una condizione preliminare”.

Nel settembre 2005, Pyongyang si era detta pronta a rinunciare all’atomica in cambio di sicurezza e di aiuti. In seguito alle sanzioni finanziarie, aveva boicottato i negoziati ed eseguito i primi test nucleari nell’ottobre 2006.