ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca: maxi manifestazione contro la politica del Cremlino

Lettura in corso:

Mosca: maxi manifestazione contro la politica del Cremlino

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno 2.500 persone hanno risposto all’appello dell’ex campione di scacchi Garry Kasparov, che intende denunciare le ultime modifiche elettorali e il crescente autoritarismo di Putin. L’iniziativa, lanciata come la “marcia dei dissenzienti”, ha raccolto tutte le opposizioni: dall’Unione delle forze di destra, al partito nazionale bolscevico.

Il movimento “Altra Russia” denuncia le forti pressioni del governo per cercare di impedire comizi, conferenze e assembramenti delle opposizioni. Si tratta della prima azione congiunta del fronte anti-Putin in vista delle legislative del dicembre 2007 e delle presidenziali del marzo 2008.

La marcia si è svolta complessivamente senza problemi, nonostante le tensioni tra i nazionalisti bolscevichi e il movimento Nashi a favore dell’establishment. Una quarantina di persone sono state arrestate. La stampa russa ha dichiarato a più voci che il Cremlino avrebbe finanziato la grande contro-manifestazione di Nashi prevista per domani.