ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il governo russo cerca di demolire l'immagine di Litvinenko

Lettura in corso:

Il governo russo cerca di demolire l'immagine di Litvinenko

Dimensioni di testo Aa Aa

A più di 3 settimane dalla morte di Aleksandr Litvinenko, il governo russo cerca di demolire la figura dell’ex agente assassinato a Londra. “Era solo una guardia carceraria che ha dimostrato scarsa capacità di lavoro e ha cercato di infrangere la legge: per questo è stato licenziato dal servizio segreto Fsb, erede del Kgb”. A dire questo è Sergei Ivanov, ministro della difesa.
A licenziare Litvinenko è stato quindi Vladimir Putin, che all’epoca era capo del servizio segreto; e Ivanov era il suo vice. Il ministro della difesa non si è risparmiato, aggiungendo che Litvinenko era un “personaggio di nessun valore”. L’ex agente, avvelenato con una sostanza radioattiva sciolta probabilmente in una tazza di tè consumata all’hotel Millennium di Londra, aveva accusato, dal letto di morte, il presidente russo Putin del suo assassinio.