ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il giudice nega l'eutanasia per Piergiorgio Welby

Lettura in corso:

Il giudice nega l'eutanasia per Piergiorgio Welby

Dimensioni di testo Aa Aa

Il tribunale di Roma non permette l’eutanasia di Piergiorgio Welby. Il giudice ammette l’esistenza di un vuoto legislativo e invita il Parlamento a pronunciarsi sulla materia. Il romano 61enne, malato di distrofia muscolare progressiva, continua dunque a soffrire e a lottare per il diritto a morire, mentre in Italia s’infiamma il dibattito sull’eutanasia.

Il giudice ha ribadito che, con l’attuale legislazione, è solo il medico che può valutare se ci sia o meno accanimento terapeutico e decidere se procedere o meno con le terapie. Il caso è scoppiato quando Piergiorgio Welby, che comunica attraverso un computer, ha scritto, nell’ottobre scorso, al presidente della Repubblica chiedendo che fosse staccata la spina della macchina che lo tiene in vita per mettere fine alle sue sofferenze. A Roma e in numerose altre città italiane si svolge una veglia di solidarietà organizzata dall’associazione “Luca Coscioni”.