ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Primo test elettorale per il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad

Lettura in corso:

Primo test elettorale per il presidente iraniano Mahmoud Ahmadinejad

Dimensioni di testo Aa Aa

Oggi 46 milioni di elettori votano per il rinnovo dei consigli municipali e l’Assemblea degli Esperti. Vengono scelti circa 113.000 componenti dei consigli comunali, su un totale di 247 mila candidati e 86 membri dell’Assemblea, su 164 aspiranti. Per quanto riguarda le elezioni comunali, a Teheran si affrontano una lista riformista e due conservatrici: tra queste ultime figura la lista intitolata “il dolce profumo del servire” della sorella di Ahmadinejad, Parvine, e la lista di un altro ultraconservatore, avversario più pericoloso per Ahmadinejad, Mohammed Bagher Qalibaf, attuale sindaco di Teheran.

Il testa a testa tra Ahmadinejad e Qalibaf potrebbe infine privilegiare i riformisti, rappresentati dall’ex presidente Akbar Hashemi Rafsanjani. La conquista del municipio della capitale è globalmente considerata come il primo passo verso la vittoria delle presidenziali. In quanto all’Assemblea degli Esperti, l’organismo che nomina, consiglia e, all’occorrenza, puo’ rimuovere la Guida suprema del Paese (attualmente l’ayatollah Ali Khamenei), gran parte dei candidati riformisti è stata esclusa durante l’esame delle candidature.