ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Palestinesi: Ismail Haniyeh invita all'unità, ma il clima è tesissimo

Lettura in corso:

Palestinesi: Ismail Haniyeh invita all'unità, ma il clima è tesissimo

Dimensioni di testo Aa Aa

Almeno 100 mila palestinesi, militanti di Hamas, si sono riuniti nello stadio Yarmuk di Gaza, rispondendo a un appello del primo ministro Ismail Haniyeh: una prova di forza nei confronti dei rivali politici di Fatah, con i quali è in corso un’escalation di tensione da quando si sono bloccate le trattative per un governo di unità nazionale.

Haniyeh ha invitato il popolo palestinese all’unità e a mettere da parte le divisioni. Ma, al di là dei proclami, non cessa lo scambio di accuse. Hamas ritiene le guardie presidenziali di Mahmud Abbas responsabili della sparatoria di giovedì al valico di Rafah dove una guardia del corpo di Haniyeh è rimasta uccisa.

Il primo ministro era stato bloccato per 8 ore alla frontiera di Gaza dalle autorità israeliane: aveva con sé denaro per 27 milioni di euro, frutto di donazioni da parte di Paesi arabi e dell’Iran e destinato al governo palestinese. Il denaro è stato trattenuto in Egitto.

La tensione era sfociata, nella mattinata di venerdì a Ramallah, in scontri tra miliziani di Hamas e forze armate dell’autorità nazionale palestinese, che hanno aperto il fuoco: una trentina di persone sono rimaste ferite. Da quando Hamas è al potere, dopo aver vinto le elezioni politiche all’inizio di quest’anno, il governo palestinese è boicottato dalle principali istituzioni internazionali. La conseguenza è la paralisi economica, con migliaia di dipendenti pubblici senza stipendio da mesi.