ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il premier palestinese obbligato ad abbandonare valigie piene di dollari

Lettura in corso:

Il premier palestinese obbligato ad abbandonare valigie piene di dollari

Dimensioni di testo Aa Aa

Ha dovuto lasciare le sue valigie piene di dollari per poter ritornare nella Striscia di Gaza. E’ quanto è accaduto al primo ministro palestinese Ismail Haniyeh, bloccato per ore al di là del confine egiziano.

Israele, che controlla ancora il confine, rifiutava infatti di far passare con i soldi il leader del partito estremista islamico Hamas. La mossa ha fatto infuriare i suoi simpatizzanti palestinesi che si sono scontrati con le forze di sicurezza, danneggiando anche il posto di frontiera.

Il premier Haniyeh portava con sè 35 milioni di dollari in contanti – pari a oltre 26 milioni di euro – raccolti in due settimane presso vari Paesi musulmani amici. I fondi sarebbero serviti a pagare parte degli arretrati ai dipendenti pubblici, rimasti senza stipendio a causa delle sanzioni internazionali che colpiscono il governo estremista.

Per poter rientrare, Haniyeh ha accettato di depositare i dollari in Egitto. Saranno comunque trasferiti in un conto palestinese, ma controllato dal presidente dell’Autorità, il moderato Mahmud Abbas.