ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Europarlamento approva la direttiva REACH

Lettura in corso:

L'Europarlamento approva la direttiva REACH

Dimensioni di testo Aa Aa

Le nuove generazioni saranno maggiormente protette. L’Europarlamento ha approvato la direttiva Reach, la riforma della legislazione sulla chimica con 529 voti a favore e solo 98 contro. La direttiva – che prende il nome dall’acronimo inglese registrazione, valutazione, e autorizzazione dei prodotti chimici – diverrà effettiva dal prossimo primo giugno e sarà applicata a regime completo entro 1l 2018. Il regolamento, è frutto di un faticoso negoziato che ha coinvolto ben sette presidenze dell’Unione Europea e punta a mettere sotto controllo circa 30 mila sostanze chimiche commercializzate attraverso prodotti d’uso quotidano all’interno dell’Unione.

La direttiva prevede che non spetterà piu’ alle autorità pubbliche dimostrare la nocività delle sostanze chimiche distribuite un po’ dappertutto: dai tessuti sintetici, ai prodotti di pulizia, rivestimenti, giocattoli, ma saranno gli industriali a dover dimostrare che queste sostanze – prodotte o importante nell’Ue – non concorrono a provocare malattie o alterazioni come tumori o sterilità. In caso di riconosciuta nocività le aziende saranno tenute a utilizzare prodotti alternativi e presentare un programma di ricerca.