ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Alla Scala: 13 minuti di applausi per l'Aida di Zeffirelli

Lettura in corso:

Alla Scala: 13 minuti di applausi per l'Aida di Zeffirelli

Dimensioni di testo Aa Aa

L’Aida di Franco Zeffirelli è stata un trionfo. E’ con l’allestimento del regista fiorentino che la Scala di Milano ha aperto la stagione di fronte a una platea di prim’ordine fra i quali spiccavano il premier italiano Romano Prodi e il cancelliere tedesco Angela Merkel. Per la sua prima nuova produzione per la Scala da 14 anni, Zeffirelli ha mobilitato oltre 300 fra cantanti, coristi, ballerini e figuranti.

Questa sarebbe stata “l’Aida delle Aide”, aveva promesso il regista di Gesù di Nazareth. E 13 minuti di applausi lo hanno confermato.

La schiava etiope è stata interpretata dal soprano Violeta Urmana, Radames da Roberto Alagna, anche se la prestazione del tenore non ha convinto tutti i loggionisti, che hanno avuto qualcosa da ridire anche sull’allestimento in stile kolossal hollywoodiano dell’opera verdiana. Un’Aida che in ogni caso rimarrà memorabile per chi ha fatto anche tre giorni di fila per conquistare uno dei 140 biglietti messi in vendita alla fine.