ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

LAnkara apre sui porti, Nicosia chiude, l'Europa studia

Lettura in corso:

LAnkara apre sui porti, Nicosia chiude, l'Europa studia

Dimensioni di testo Aa Aa

Cipro rifiuta la proposta della Turchia di aprire uno dei suoi porti e uno dei suoi aeroporti al traffico proveniente dall’isola. L’Europa invece la accoglie con favore, pur tra qualche distinguo. Il governo di Nicosia, cioè della parte greca dell’isola, la sola riconosciuta a livello internazionale, non ha dubbi: la proposta non puó essere accolta.

La presidenza di turno finlandese e la Commissione europea l’hanno invece presa in esame, giudicandola un segnale importante della volontà della Turchia di applicare il protocollo di Ankara, cioè di provvedere all’apertura di tutti gli scali turchi alle merci provenienti da Cipro. Non trattiene la soddisfazione, pur in attesa di ulteriori precisazioni, il presidente della Commissiore europea, José Manuel Durao Barroso.

“Spero che avremo presto i necessari chiarimenti sul senso esatto della proposta avanzata dal governo turco. Se questo passaggio sarà confermato, costituirà, evidentemente, un bel passo avanti nell’applicazione completa del protocollo di Ankara. Per questo accolgo con fiducia la proposta del governo turco”.

Resta da definire, quindi, se Ankara pretenda o semplicemente si attenda qualcosa in cambio. Nello specifico l’apertura di voli diretti verso l’aeroporto nord-cipriota di Ercan e l’apertura del porto nord-cipriota di Famagosta al commercio internazionale diretto. Altro punto da chiarire: la presunta richiesta della Turchia di una definizione globale entro la fine dell’anno della questione relativa alla divisione di Cipro.