ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il nulla-osta è giunto dal consiglio dei ministri.

Lettura in corso:

Il nulla-osta è giunto dal consiglio dei ministri.

Dimensioni di testo Aa Aa

Il premier francese Dominique de Villepin sarà sentito dai magistrati che indagano sul caso Clearstream, ma come “semplice testimone”. Probabilmente prima di Natale. La vicenda politico-finanziaria è resa pubblica la scorsa estate: conti bancari segreti della società finanziaria lussemburghese Clearstream, sono intestati a uomini politici, tra gli altri Nicolas Sarkozy, candidato alle presidenziali del 2007 e grande rivale di de Villepin.

Nel 2003 il ministero della Difesa incarica dell’inchiesta il generale Philippe Rondot. Che conduce le indagini con assoluta discrezione. L’esito inequivocabile: la lista è falsa. Il caso coinvolge anche il ministro della Difesa Michelle Alliot Marie, ascoltata dai magistrati a metà novembre.

Macchinazioni che avrebbero dovuto nuocere Nicolas Sarkozy, accusa quest’ultimo che si è costituito parte civile e ha chiamato in causa nel 2004 de villepin per non aver avvertito la giustizia degli elementi che lo scagionavano da qualsiasi operazione occulta. La scelta dei magistrati, di sentire de Villepin come semplice testimone, dovrebbe sgonfiare il caso e fargli perdere la sua consistenza politica.