ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Cambio di rotta in Iraq: per americani ruolo d'appoggio

Lettura in corso:

Cambio di rotta in Iraq: per americani ruolo d'appoggio

Dimensioni di testo Aa Aa

Cambio di strategia in Iraq: i militari americani lasciano la primalinea per assumere un ruolo di appoggio. È quanto ipotizzato dalla commissione Baker-Hamilton, stando a alcune anticipazioni dei media americani. Il rapporto sull’ Iraq verrà reso pubblico oggi dopo la presentazione ufficiale all’amministrazione Bush. Il dossier sembra prediligere un approccio di tipo regionale per favorire la pace e la stabilità e per il momento non raccomanda di fissare un calendario per il ritiro delle truppe.

Una svolta che era nell’aria e che si è materializzata ieri peraltro nelle parole del successore di Donald Rumsfeld. Il prossimo capo de Pentagono, Robert Gates ha dichiarato al Senato che gli Usa in Iraq non stanno vincendo. Al contrario, si corre il rischio di una disfatta che potrebbe innescare una ‘‘conflagrazione regionale’‘ in grado di coinvolgere tutto il Medio Oriente.

Un rischio non sottovalutato dalla commissione Baker che nello studio suggerisce di inserire il problema iracheno in un piano di pace più ampio di tutta la regione mediorientale. Nel conflitto che sta durando più di quanto inizialemtne previsto, a oggi sono morti oltre 2900 militari americani.