ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Fusione Euronext-Nyse, le autorità di vigilanza europee dicono sì, ora si attende la Sec americana

Lettura in corso:

Fusione Euronext-Nyse, le autorità di vigilanza europee dicono sì, ora si attende la Sec americana

Dimensioni di testo Aa Aa

Semaforo verde delle autorità europee alle nozze tra Euronext e il New York Stock Exchange. Gli enti di vigilanza dei mercati in cui opera l’operatore pan-europeo non faranno obiezioni alla fusione transoceanica. Si attende, però, una decisione finale, che dipenderà da alcuni impegni e assicurazioni da parte delle borse.

Euronext a giugno ha accettato l’offerta di acquisto di 10 miliardi di dollari da parte del Nyse. “Ci sarà un solo sistema di scambi – aveva detto il presidente di Euronext Jean Francois Theodore a settembre – . Enormi economie di scala. Più liquidità. Un sistema che eviterà i rischi. Tutti i settlement in un unica piattaforma”.

Dall’unione tra il Nyse ed Euronext nascerà una società con un valore di mercato di oltre 20.000 miliardi di euro. Più del doppio di quanto varrebbe l’operatore uscente dall’eventuale fusione tra il Nasdaq e il London Stock Exchange. E di gran lunga più grande delle società che gestiscono Tokyo e Francoforte.

Dopo l’Europa, si aspetta ora anche il via libera da parte della Sec, l’ente di vigilanza americano. Il mercato degli operatori borsistici è in pieno movimento. Borsa italiana ha dichiarato che Piazza Affari e’ ‘‘ben preparata’‘ ad affrontare le sfide del consolidamento borsistico europeo.