ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Caso Litvinenko: investigatori britannici in Russia. Scaramella sta bene

Lettura in corso:

Caso Litvinenko: investigatori britannici in Russia. Scaramella sta bene

Dimensioni di testo Aa Aa

Poliziotti e specialisti britannici sono arrivati a Mosca per indagare sulla morte dell’ex spia russa Alexander Litvinenko provocando malumori tra i padroni di casa. Gli investigatori di Sua Maestà avrebbero anche il compito di interrogare un altro ex agente segreto -attualmente in prigione in Russia – che in una lettera aveva accusato Mosca di aver creato un’unità speciale per liquidare Litvinenko e altri oppositori.

“Questa campagna secondo la quale sarebbero implicati alti dirigenti è inaccettabile e danneggia le relazioni tra la Russia e la Gran Bretagna”, ha protestato il ministro degli esteri di Mosca Sergei Lavrov. Diplomatico, il ministro dell’interno britannico John Reid risponde: “Metto in guardia chiunque dal fare insinuazioni. Lasciamo che la polizia compia il suo lavoro e facciamoci guidare dalle prove piuttosto che giocare alla caccia internazionale”.

Intanto a Londra altri tre edifici sono stati controllati alla ricerca di tracce di radioattività. L’italiano Mario Scaramella, che aveva incontrato Litvinenko il giorno dell’avvelenamento, è tuttora ricoverato. Le analisi hanno evidenziato la presenza di Polonio 210 nelle sue urine ma gli organi interni non sembrano essere danneggiati.