ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tensione in Libano per la manifestazione di Hezbollah

Lettura in corso:

Tensione in Libano per la manifestazione di Hezbollah

Dimensioni di testo Aa Aa

Migliaia di poliziotti e militari nelle strade di Beirut, in vista della grande manifestazione indetta per oggi da Hezbollah, con lo scopo di far cadere il governo. Il leader dell’opposizione sciita Hassan Nasrallah ha chiesto ai libanesi di partecipare in massa a una protesta pacifica e ad un sit-in ad oltranza. L’obbiettivo: un governo di unità nazionale, per andare poi ad elezioni anticipate.

Il premier Fuad Siniora, anti siriano e sostenuto dall’Occidente, non ha esitato a parlare di tentativo di golpe.
“L’indipendenza del Libano – ha detto – è minacciata e l’intero sistema democratico è in pericolo. Per evitare nuovi conflitti, non accetteremo il ritorno della antica tutela sul nostro paese”.

Un’allusione, quella del premier, ai tre decenni di presenza militare siriana in Libano, terminata con il ritiro delle truppe dal paese solo un anno fa. A aggravare la frattura tra maggioranaza antisiriana e opposizione vicina a Damasco, l’assassinio del ministro cristiano Pierre Gemayel il 21 novembre: il suo funerale la scorsa settimana si è trasformato in una enorme manifestazione contro la Siria.