ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Mosca apre a Minsk sul prezzo delle forniture di gas

Lettura in corso:

Mosca apre a Minsk sul prezzo delle forniture di gas

Dimensioni di testo Aa Aa

Segni di distensione tra Mosca e Minsk, dopo le frizioni sui rincari delle forniture energetiche. Il presidente russo Vladimir Putin e il suo omologo bielorusso, Alexandre Lukashenko, hanno firmato un accordo di cooperazione tra il colosso energetico russo Gazprom e la bielorussa Beltransgaz.

Per il governo di Minsk, dipendente dal sostegno economico dei vicini russi, si apre la possibilità di scongiurare i forti rialzi del prezzo del gas annunciati da Mosca a settembre. Un braccio di ferro che aveva convinto Lukashenko a minacciare una rottura dei rapporti commerciali.

L’intesa è stata raggiunta a margine di un incontro a Minsk tra i rappresentanti di dodici repubbliche dell’ex blocco sovietico. Il cosidetto vertice delle comunità di stati indipendenti, creato nel ’91, dopo il disfacimento dell’Urss, e in cui Mosca fa sentire il suo peso sugli altri paesi.

Un salotto che questa volta è stato disertato dalla delegazione dei giornalisti al seguito di Putin, per protesta contro la decisione del comitato organizzatore di impedire l’ingresso ai colleghi di due testate russe.