ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

L'Onu proroga la missione multinazionale in Iraq

Lettura in corso:

L'Onu proroga la missione multinazionale in Iraq

Dimensioni di testo Aa Aa

Cinque giovanissime irachene sono state uccise probabilmente da un colpo sparato da un carro armato americano. I soldati statunitensi, impegnati nel neutralizzare un ordigno sulla strada, sarebbero stati presi di mira da due cecchini piazzati su un tetto. Ne è seguito uno scontro a fuoco al termine del quale all’interno dell’edificio sono stati trovati sei corpi senza vita: quelli delle giovani più un’altra persona.

I fatti sono avvenuti a Ramadi, roccaforte sunnita. I marine americani hanno offerto assistenza alle famiglie delle vittime, deplorando le azioni degli insorti che – dicono – alla fine hanno conseguenze su tutti. Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite ieri, come richiesto dal governo di Bagdad, ha prorogato fino al 31 dicembre 2007 il mandato della forza multinazionale in Iraq.

Gli Stati Uniti si preparano quindi a un altro anno di presenza militare, mentre sono sempre più numerosi i media americani che non si fanno più remore a parlare di “guerra civile”.