ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Benedetto XVI incoraggia gli sforzi della Turchia per aderire all'Ue

Lettura in corso:

Benedetto XVI incoraggia gli sforzi della Turchia per aderire all'Ue

Dimensioni di testo Aa Aa

Papa Benedetto XVI si prepara ad affrontare la seconda tappa della sua visita in Turchia, forte del clima cordiale che lo ha accolto ieri ad Ankara. Il primo ministro Erdogan, lo stesso che aveva chiesto le sue scuse formali dopo il tanto contestato discorso del Pontefice a Ratisbona, gli ha dato il benvenuto al suo arrivo. Ricevendone in cambio la benedizione all’ingresso della Turchia nell’Unione Europea.

Un netto ripensamento rispetto alla posizione espressa nel 2004 dall’allora cardinale Ratzinger. Ora per la Santa Sede la Turchia è “cerniera tra Asia ed Europa”, grazie all’impostazione laica conferitale da Kemal Ataturk, padre della repubblica, di cui il Papa ha visitato il mausoleo.

All’insegna della distensione con il mondo musulmano l’incontro con Ali Bardakoglu, esponente governativo agli Affari religiosi, che ha lamentato l’ondata crescente di islamofobia nei paesi occidentali.

Ankara, che in occasione della visita del Papa è stata blindata per motivi di sicurezza, tirerà oggi un sospiro di sollievo, mentre i riflettori si accendono su Istanbul. E’ qui infatti che il Pontefice incontrerà il patriarca di Costantinopoli Bartolomeo I, autorità religiosa di 250 milioni di cristiani ortodossi nel mondo.

Le minoranze cristiane in Turchia rivendicano più libertà d’azione. Un punto sul quale si è espresso ieri il Papa, chiedendo che il diritto di culto venga garantito per legge.