ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Tracce di agenti radioattivi rinvenuti negli uffici londinesi di Boris Berezovsky

Lettura in corso:

Tracce di agenti radioattivi rinvenuti negli uffici londinesi di Boris Berezovsky

Dimensioni di testo Aa Aa

Ora anche gli uffici londinesi dell’oligarca russo Boris Berezovsky risultano contaminati dal polonio 210, l’agente radioattivo che giovedì scorso ha stroncato l’ex spia del Kgb, Alenxander Litvinenko. La polizia britannica ne ha rinvenuto tracce nell’abitazione di Litvinenko a Londra, nel sushi bar di Piccadilly Circus e nel Millenium Hotel, dove l’ex agente aveva incontrato alcuni informatori.

I servizi sanitari rassicurarano i cittadini. La dottoressa Pat Troop. “Pensiamo che i rischi per la salute pubblica siano molto bassi – sostiene – ma preferiamo prendere ogni possibile precauzione”.

Delle cinquecento persone che si sono rivolte ai servizi sanitari, tre verranno sottoposte a esami radiologici specialistici.

Il ministro dell’interno John Reid ha fatto il punto sulle indagini. “La polizia sta analizzando le registrazioni delle telecamere a circuito chiuso per identificare eventuali testimoni, per seguire i movimenti di Litvinenko prima e dopo il suo avvelenamento, e per capire chi abbia incontrato”.

Prima di morire, Litvinenko aveva accusato il presidente russo Putin di essere il mandante del suo omicidio. Scotland Yard non parla di assassinio, ma tratta il caso come una “morte sospetta”.