ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq: ancora attentati. I media americani parlano di "guerra civile"

Lettura in corso:

Iraq: ancora attentati. I media americani parlano di "guerra civile"

Dimensioni di testo Aa Aa

Quattro autobomba esplodono di fronte all’obitorio dell’ospedale di Yarmouk a Bagdad: il bilancio è di almeno quattro morti. Le prime tre vittime sono state sorprese mentre si recavano nell’edificio per riconoscere i corpi di alcuni familiari. Il secondo scoppio si è verificato all’arrivo della polizia. Di fronte allo stillicidio di attentati, gran parte dei media statunitensi parlano ormai di “guerra civile”, contrariamente al presidente americano Bush.

Anche oggi gli attacchi non si sono verificati solo nella capitale: a sud di Bagdad cinque dipendenti di un centro di depurazione sono stati uccisi: Le autortà hanno sospeso l’erogazione dell’acqua per verificare che non siano state versate sostanze nocive. Il governatore della provincia di Kirkuk Abdel Ramane Mustafa è invece sopravvissuto oggi a un attentato suicida contro il suo convoglio. Una persona è comunque rimasta uccisa, altre 18 ferite.