ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Olmert disponibile allo scambio di prigionieri

Lettura in corso:

Olmert disponibile allo scambio di prigionieri

Dimensioni di testo Aa Aa

Israele è disponibile a liberare prigionieri palestinesi anche colpevoli di gravi crimini in cambio del rilascio di Gilad Shalit, il caporale dell’esercito ebraico prigioniero dal giugno scorso di gruppi estremisti palestinesi. L’apertura è giunta dal premier israeliano, Ehud Olmert, in occasione della cerimonia per l’anniversario della morte dell’ex primo ministro David Ben Gurion che si è svolta a Sdeh Boker, nel deserto del Negev.

Gilad Shalit è stato rapito il 25 giugno scorso da un gruppo armato, forse appartenente ad Hamas, penetrato in territorio israeliano dalla vicina Striscia di Gaza. Olmert si è anche detto disponibile a incontrare immediatamente il presidente palestinese Mahmoud Abbas.

Sembra reggere, nel frattempo, la tregua concordata ieri mattina tra le autorità dello Stato ebraico e le fazioni palestinesi. Il cessate il fuoco riguarda peró solo la Striscia di Gaza. In Cisgiordania invece si continua a sparare e a morire. All’alba, nei pressi di Jenin, sono stati uccisi un miliziano palestinese e una donna che tentava di soccorrerlo. Le autorità israeliane hanno giustificato l’operazione affermando che l’intervento dell’esercito rientra nella normale attività di controllo del territorio.