ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Omicidio Gemayel: l'atto d'accusa contro Damasco

Lettura in corso:

Omicidio Gemayel: l'atto d'accusa contro Damasco

Dimensioni di testo Aa Aa

Il funerale di Pierre Gemayel si è trasformato in un’impressionante manifestazione contro la Siria, una sfida lanciata a Damasco e ai suoi alleati. La maggioranza anti siriana riguadagna così il primo piano, proprio nel giorno in cui Hezbollah aveva deciso di scendere in piazza per tentare di far cadere il fragile governo Siniora.

Il padre di Pierre, l’ex presidente Amin Gemayel, ha chiesto elezioni presidenziali anticipate per porre fine al mandato del presidente filosiriano Emile Lahoud. Il leader cristiano Samir Geagea, ha rincarato dicendosi pronto a marciare fino al palazzo presidenziale.

“Solo un Tribunale internazionale può fermare gli assassini”, ha detto Geagea. Secondo gli antisiriani dietro la morte di Pierre Gemayel c‘è Damasco. L’obiettivo degli assassini: destabilizzare il governo filooccidentale di Siniora e ostacolare la formazione di un Tribunale internazionale per indagare su un altra morte, quella dell’ex premier Rafik Hariri.