ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Libano: Una folla immensa ai funerali di Pierre Gemayel

Lettura in corso:

Libano: Una folla immensa ai funerali di Pierre Gemayel

Dimensioni di testo Aa Aa

Tutto il Libano anti siriano ai funerali di Pierre Gemayel, il 34enne ministro dell’industria, cristiano-maronita, assassinato martedí. Centinaia di migliaia di persone hanno invaso Piazza dei Martiri di Beirut, sulla quale si affaccia la Cattedrale di San Giorgio. Solo una minoranza ha trovato posto all’interno della chiesa. Il premier Fouad Siniora ha porto le condoglianze ad Amine Gemayel, padre del ministro ucciso ed ex presidente libanese. Il gesto è stato ripetuto anche da Saad Hariri, figlio dell’ex premier, Rafik, assassinato nel febbraio del 2005.

La cerimonia è officiata dal cardinale Nasrallah Boutros Sfeir, patriarca della chiesa cristiana maronita. Piazza dei Martiri è un luogo-simbolo della rivoluzione antisiriana. La scorsa primavera è stata il centro dei moti anti Damasco che hanno costretto la Siria a ritirare le proprie forze militari oltre frontiera.

Damasco ha condannato l’assassinio di Pierre Gemayel e negato ogni coinvolgimento. Ma in Libano, soprattutto all’interno del governo guidato da Fouad Siniora, molti sono convinti che dietro l’uccisione ci sia la mano della Siria, contraria alla creazione di un Tribunale internazionale che giudichi gli assassini dell’ex premier Rafik Hariri. Assente ai funerali l’ex generale cristiano-maronita Michel Aoun, leader del partito d’opposizione Libera corrente patriottica, principale rivale cristiano della maggioranza parlamentare antisiriana.