ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Il centro-destra di Balkenende vince ma è indebolito

Lettura in corso:

Il centro-destra di Balkenende vince ma è indebolito

Dimensioni di testo Aa Aa

Jan Peter Balkenende si proclama vincitore delle elezioni olandesi, ma dovrà fare i conti con un’opposizione rafforzata dal trionfo del Partito socialista. Impossibile quindi prevedere la struttura della coalizione che avrà il compito di formare il nuovo governo. Il partito del premier uscente perde qualche deputato in parlamento, ma globalmente regge, con una quarantina di seggi. Per avere la maggioranza nella camera bassa, l’unica eletta a suffragio universale, ne occorrono 76.

“È un risultato incredibile – ha esultato Balkenende. – Chi avrebbe creduto un anno o anche solo sei mesi fa di poterci arrivare? Siamo molto soddisfatti”.

Gli alleati naturali dei cristiano-democratici, i liberali del Vvd, però, perdono diversi seggi.

Allo stato attuale l’ipotesi più probabile appare quindi una grande coalizione fra i cristiano-democratici e i laburisti, che restano il primo partito del centro-sinistra, pur essendo in forte calo.

Amaro il commento del leader laburista, Wouter Bos: “Abbiamo sempre lottato per un’Olanda migliore, e anche se i risultati sono deludenti, nessuno ha mai dubitato della nostra lealtà”.

Risultati deludenti, ma che potrebbero bastare a portare il suo partito alla guida del paese accanto agli avversari di ieri. Visti i numeri, comunque, tutte le opzioni restano aperte.