ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Poche speranze per 15 minatori polacchi ancora dispersi

Lettura in corso:

Poche speranze per 15 minatori polacchi ancora dispersi

Dimensioni di testo Aa Aa

La speranza è d’obbligo, ma sono pochissime le possibilità di ritrovare in vita i 15 minatori polacchi ancora bloccati mille metri sotto terra. Ieri l’esplosione nella miniera di carbone di Halemba, a Sud-Ovest di Varsavia, vicino a Ruda Slaska. E’ una delle più vecchie di tutta la Polonia.

A fine mattinata le operazioni di salvataggio, già interrotte durante la notte, sono state nuovamente sospese a causa di un aumento del tasso di gas metano che satura l’aria delle gallerie. “Dobbiamo mantenere acceso un barlume di speranza” ha detto il Presidente polacco Lech Kaczynski. “Purtroppo devo confermare 8 vittime e non nascondo la gravità della situazione”.

Al momento dell’esplosione erano 23 gli operari impegnati nella miniera, sfruttata dalla compagnia Kw. Erano tutti dipendenti di una seconda società, incaricata di recuperare materiale per un valore di 18 milioni di euro. Strumenti abbandonati da marzo, quando un altro incidente aveva costretto ad interrompere gli scavi. Il Presidente Kaczynski ha deciso di indire il lutto nazionale.