ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Iraq e Siria riaprono le rispettive ambasciate

Lettura in corso:

Iraq e Siria riaprono le rispettive ambasciate

Dimensioni di testo Aa Aa

Iraq e Siria ristabiliscono le relazioni diplomatiche, dopo un quarto di secolo di gelo. Il ministro siriano degli esteri Walid al Mualem ha firmato, a Baghdad, l’accordo insieme al suo omologo Hoshiyar Zebari. Il riavvicinamento tra i due Paesi dovrebbe, nelle intenzioni irachene, spingere la Siria a rinunciare al sostegno ai militanti sciiti protagonisti di attacchi terroristici e contro le istituzioni.

Dalla lunga frontiera tra i due Paesi passano ogni mese verso l’Iraq decine di attivisti islamici e una grande quantità di armi.
Baghdad e Damasco avevano rotto le relazioni diplomatiche durante la guerra Iran-Iraq, quando la Siria si schierò con Teheran. Nel documento firmato oggi, i due Paesi concordano sulla necessità che le truppe della coalizione guidata dagli Stati Uniti restino in Iraq finché sarà necessario, dopodiché potranno essere gradualmente ritirate.