ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Avvelenato a Londra ex agente segreto russo

Lettura in corso:

Avvelenato a Londra ex agente segreto russo

Dimensioni di testo Aa Aa

Questo sushi bar, a Piccadilly Circus, nel cuore di Londra, è stato teatro di un probabile complotto per uccidere un ex agente dei servizi segreti russi. Una trama da romanzo poliziesco sulla quale sta indagando Scotland Yard. Alexander Litvinienko non è morto, ma versa in gravi condizioni. Stando al Sunday Times, a Mosca si sarebbe fatto molti nemici, per aver criticato pubblicamente il presidente Putin e i suoi ex colleghi dei servizi.

Ricoverato allo University College Hospital, ha tutti i sintomi di un avvelenamento da tallio. Alex Goldfarb è un amico che lo assiste in ospedale. “Quando ho visto quello che gli hanno fatto, mi sonno detto: ecco, ci sono riusciti. Volevano fargliela pagare da quando aveva cominciato a irritare il governo di Mosca e i servizi segreti”.

Prima che le sue condizioni peggiorassero, per il probabile effetto dell’avvelenamento, Litvinienko aveva dichiarato alla Bbc che stava indagando sull’omicidio della giornalista russa Anna Politkovskaia. Una figura scomoda per il Cremlino, a causa dei suoi articoli di fuoco contro la politica di Mosca in Cecenia. Litvinienko sarebbe stato avvelenato durante un incontro riservato con un informatore, che avrebbe dovuto rivelargli dei particolari inerenti il caso.