ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

Oggi le primarie dei socialisti francesi: Royal favorita

Lettura in corso:

Oggi le primarie dei socialisti francesi: Royal favorita

Dimensioni di testo Aa Aa

E’ il giorno delle primarie per i socialisti francesi. I militanti scelgono il candidato del partito per le presidenziali del 2007. Tre gli sfidanti: la presidente della regione Poitou-Charente Segolène Royal, l’ex ministro delle finanze Dominique Strauss-Kahn e l’ex primo ministro Laurent Fabius. Per l’ultimo meeting, ieri, Royal ha scelto Nantes, un simbolo: è in questa città che Mitterand tenne l’ultima riunione di campagna prima della sua storica vittoria del 1981.

“E come diceva Mitterand, – ha ricordato Royal ai militanti – se una prova non ci distrugge, superandola si diventa più forti. E’ quel che è successo a me”. Il percorso è infatti stato difficile soprattutto per lei, che partiva favorita. Gli altri non avevano nulla da perdere.

Fabius si è presentato come l’unico autentico socialista, mettendo l’accento sul fatto di essere stato uno dei campioni dellla vittoriosa campagna del no al referendum sulla costituzione europea: “Mi presento – ha detto – perché la Francia ritrovi finalmente la propria forza, il proprio volto e il proprio rango”.

Come Fabius, anche il riformista Strauss-Kahn è convinto di aver risalito la china: “Amici miei, la campagna non è finita, c‘è il secondo turno”. Se nessuno dei tre ottenesse la maggioranza dei voti, si andrebbe al ballottaggio il 23 novembre, tre giorni prima del congresso straordinario di investitura formale.

Il voto è già cominciato ieri nelle sezioni all’estero. L’incognita è soprattutto quel terzo dei 200 mila iscritti che ha preso la tessera proprio in concomitanza con la campagna per le primarie.