ULTIM'ORA

ULTIM'ORA

In Eurolandia la crecsita economica subisce una battuta d'arresto

Lettura in corso:

In Eurolandia la crecsita economica subisce una battuta d'arresto

Dimensioni di testo Aa Aa

Una battuta d’arresto per la crescita economica in Eurolandia. Nel terzo trimestre dell’anno il prodotto interno lordo nei dodici paesi della zona euro è aumentato di solo mezzo punto percentuale: un dato nettamente inferiore alle attese degli analisti che si aspettavano un balzo di circa l’1%.

Secondo le cifre rese note da Eurostat, l’ufficio di statistica europeo, il trend al ribasso è iniziato all’inizio dell’estate anche se le previsioni per l’intero 2006 dovrebbero essere in linea con le stime. Tra i paesi che hanno fatto registrare una vera e propria impennata del proprio pil c‘é la Grecia che fa un salto superiore al 2%, in coda, invece, la Francia.

Il paese transalpino è il fanalino di coda di Eurolandia con l’economia stagnante: una crescita zero nel trimestre compreso tra luglio e settembre. Una situazione migliore in Germania dove il tasso di crescita nella prima economia europea è stato dello 0,6% in netto ribasso rispetto al trimestre precedente quando il pil tedesco era ampiamente superiore a un punto netto percentuale. L’Italia, terzo paese della zona euro, archivia il trimestre con un dato abbastanza positivo: piu 0,3% contro una crescita che è la metà di quella registrata nel trimestre precedente.